Le 15 migliori JRPG che puoi giocare su PS4 (secondo Metacritic)

15 migliori JRPG su PS4 (Metacritic)

Un gioco di ruolo giapponese (JRPG) può significare cose diverse per persone diverse. Per alcuni, è semplicemente un qualsiasi gioco di ruolo creato da uno sviluppatore giapponese, etichettando giochi come Dark Souls come JRPG. Per altri, invece, un JRPG è un genere specifico che si definisce con giochi come Final Fantasy e Dragon Quest, attenendosi a tradizioni come un forte focus sulla storia e lo sviluppo dei personaggi, e elementi fantastici come la magia, la personalizzazione del gruppo e i sistemi di livellamento.

COLLEGATO: I migliori JRPG che puoi giocare su Switch (secondo Metacritic)

La PS4 ha una selezione molto buona di JRPG, anche se forse non ha raggiunto le stesse vette della PS1 o della PS2. Quali JRPG della PS4 saranno ricordati come i capolavori del genere?

Aggiornato il 28 agosto 2023 da Mark Sammut: Anche se il suo periodo d’oro come console principale di Sony è terminato nel 2020, la PS4 non è esattamente svanita nel nulla. Anche a quasi tre anni dal debutto della PS5, il suo predecessore continua a ricevere nuovi giochi in una vasta gamma di generi, compresi gli JRPG di fascia media. Detto questo, a questo punto, gli sviluppatori hanno iniziato a distaccarsi dalla piattaforma obsoleta per concentrarsi esclusivamente sui sistemi di nuova generazione, un passo che è probabilmente molto atteso. Tuttavia, i possessori solo della PS4 hanno molti ottimi JRPG che possono provare.

26 Dragon’s Dogma: Dark Arisen (Punteggio: 78)

Sviluppatore

Capcom

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Controllalo qui!

Dragon’s Dogma sembrava subito diventare un classico del culto, un destino che ha colpito molti RPG che sono stati lanciati nello stesso periodo di Skyrim e, in misura minore, Dark Souls. Sebbene non privo di difetti, il progetto di Capcom offriva abbastanza elementi positivi per distinguersi dal resto degli RPG usciti nei primi anni 2010. Ambientato in un mondo aperto piccolo ma coinvolgente, il punto di forza principale di Dragon’s Dogma era e ancora è il suo sistema di combattimento flessibile che offre ai giocatori molte possibilità di sperimentare con le build. Il combattimento è il focus principale del gioco e, sebbene sia decente fin dall’inizio, diventa qualcosa di speciale dopo un paio d’ore. Detto questo, la campagna ha un inizio piuttosto lento e senza una direzione chiara che può essere scoraggiante.

Dark Arisen è la versione potenziata di Dragon’s Dogma che include una nuova sezione di gioco avanzata famosa per la sua difficoltà, anche se è comunque un ottimo aggiornamento all’esperienza complessiva. Il rilascio su PS4 offre principalmente un’esperienza di gioco più fluida rispetto al predecessore su PS3, il che non è un miglioramento insignificante per un gioco che ruota così tanto intorno al combattimento.

25 Dragon’s Crown Pro (Punteggio: 79)

Sviluppatori

Vanillaware, Atlus

Sottogenere

Beat ‘Em Up

Link Amazon

N/D

Vanillaware si è guadagnata una reputazione per la creazione di giochi coinvolgenti che mescolano diversi generi. Il curriculum dello sviluppatore è pieno di capolavori, e si potrebbe tranquillamente sostenere che Dragon’s Crown del 2013 si trova in cima alla lista. Un picchiaduro a scorrimento laterale mescolato a una gratificante progressione di gioco di ruolo e a sistemi di classe, il gioco rilasciato nella settima generazione ha ricevuto elogi quasi universali al suo debutto e mantiene ancora oggi tutto il suo splendore. Non sorprende che il gioco sia stato alla fine rimasterizzato per la PS4, e sebbene questa versione non contenga quasi nessun contenuto nuovo, l’esperienza di base è comunque fantastica.

La valutazione di Dragon’s Crown Pro dipenderà probabilmente dalla precedente esperienza con la versione base; se l’hanno giocata fino alla nausea e non sentono un’intensa voglia di rigiocarlo tutto da capo, probabilmente non otterranno molto dalla versione aggiornata. Al contrario, i nuovi arrivati ​​alla ricerca di un JRPG unico, ricco di stile, potrebbero trovarsi completamente immersi nel glorioso titolo di Vanillaware. Per quanto riguarda il gameplay, Dragon’s Crown si svolge come un moderno picchiaduro, sebbene offra molte più opzioni di personalizzazione rispetto ai tipici rappresentanti del genere. La trama ruota attorno a spedizioni nei dungeon in cui i giocatori devono combattere contro orde di nemici per ottenere tesori ed esperienza.

24 NEO: The World Ends With You (Punteggio: 80)

Sviluppatori

Square Enix Creative Business Unit I, h.a.n.d.

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Le persone aspettavano un sequel di The World Ends With You da oltre un decennio e NEO: The World Ends With You ha in gran parte soddisfatto le aspettative. Anche se non è riuscito a raggiungere gli stessi alti livelli del suo predecessore, NEO racconta comunque una storia avvincente offrendo musica contagiosa e personaggi memorabili.

Il JRPG per PS4 offre molte opzioni di personalizzazione tramite i “pins” che i giocatori possono sbloccare ed equipaggiare ai propri personaggi per usarli nelle battaglie, prolungando così la longevità di un sistema di combattimento altrimenti divertente ma superficiale.

23 Ys 9: Monstrum Nox (Punteggio: 80)

Sviluppatore

Nihon Falcom

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Quando si tratta di JRPG per PS4, i fan di Ys sono stati ben coccolati. Ys 9: Monstrum Nox mantiene le meccaniche di base del suo immediato predecessore, il brillante Lacrimosa of Dana. Questa volta, l’ambientazione è Balduq, una città nota per la sua prigione. Naturalmente, Adol si ritrova dietro le sbarre, dove viene liberato da una donna strana e gli viene detto di unirsi ai Monstrum, che sono praticamente dei vigilanti.

Il combattimento di Monstrum Nox è un piacere; veloce, preciso e fluido, mostra perché Ys è considerata una delle migliori saghe action JRPG di sempre.

22 Scarlet Nexus (Punteggio: 80)

Sviluppatori

Bandai Namco Studios, Tose

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Una delle piacevoli sorprese del 2021, Scarlet Nexus di Bandai Namco è un contendente per la migliore nuova IP dell’anno. Ambientato in un mondo invaso da minacce note come Others, i giocatori assumono il controllo di un nuovo membro degli OSF mentre cercano di mantenere la pace. Con storie separate per i due personaggi giocabili, Scarlet Nexus offre una quantità incredibile di contenuti, con la storia principale che richiede circa 40+ ore per essere completamente vissuta.

CONNESSO: Suggerimenti professionisti per Scarlet Nexus che devi conoscere

Anche il sistema di combattimento di Scarlet Nexus è un punto forte. Immediatamente accessibile ma con una sorprendente profondità, le battaglie non diventano mai noiose nonostante la durata del gioco.

21 The Legend Of Heroes: Trails To Azure (Punteggio: 81)

Sviluppatore

Nihon Falcom

Sottogenere

Turn-Based

Link Amazon

N/A

È passato molto tempo, ma l’arco di Crossbell di The Legend of Heroes è finalmente disponibile nelle nazioni occidentali. Trails from Zero e Trails to Azure sono stati originariamente lanciati esclusivamente per PSP in Giappone, e sebbene le loro versioni per PS4 mettano in evidenza l’età dei giochi in molti modi, dimostrano anche che questi JRPG sono generalmente senza tempo. Entrambi i titoli seguono la Special Support Section, un’agenzia che si occupa di casi all’interno di Crossbell. Oltre a una trama generale molto grande e ambiziosa, i giochi sono suddivisi in mini-storie che sono principalmente limitate a ciascun capitolo. Questa decisione creativa consente ai giochi di avere un’atmosfera episodica, cosa che si adatta bene dato che ruotano attorno a detective.

In generale, The Legend of Heroes è un contendente per il migliore franchise di JRPG per PS4 poiché i suoi capitoli mantengono un livello di qualità così elevato in modo coerente. Collettivamente, danno vita a un mondo incredibile e complesso che ha pochi rivali nel panorama dei videogiochi.

20 Tales Of Vesperia: Definitive Edition (Punteggio: 81)

Sviluppatore

Namco Tales Studio

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Guardalo qui!

I giocatori interessati a immergersi nel franchise di Namco Bandai hanno a disposizione più di due decenni di giochi. Tra quelli disponibili su PS4, Tales of Vesperia: Definitive Edition spicca come il meglio del meglio per chi cerca un ingresso più tradizionale nella serie.

Inizialmente pubblicato nel 2008, Tales of Vesperia è invecchiato splendidamente, in parte grazie ai suoi visivi stilistici. Il combattimento è semplice rispetto agli altri giochi della serie, ma Vesperia brilla nella trama e nei personaggi. Il protagonista, Yuri, è particolarmente fantastico.

19 Genshin Impact (Punteggio: 81)

Sviluppatore

miHoYo

Sottogenere

Azione

Link Amazon

N/A

Il JRPG free-to-play di MiHoYo ha spopolato quando è stato lanciato nel 2020. Ambientato a Teyvat, Genshin Impact mette i giocatori nei panni del Viaggiatore, un essere proveniente da un altro mondo che si mette alla ricerca del proprio fratello.

Genshin Impact è un gioco enorme che continua ad espandersi. Il combattimento è immediatamente piacevole e offre profondità attraverso le composizioni di squadra mentre i giocatori cercano di ottenere personaggi dal sistema gacha del gioco.

18 Atelier Ryza 2: Lost Legends & The Secret Fairy (Punteggio: 81)

Sviluppatore

Gust

Sottogenere

A turni

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Ci sono un sacco di Atelier JRPG per PS4, e sono sempre esperienze piacevoli. Pubblicato in tutto il mondo nel 2021, Atelier Ryza 2: Lost Legends & The Secret Fairy non stravolge la formula in modo significativo; tuttavia, affina gli elementi che hanno funzionato nei capitoli precedenti e introduce alcuni interessanti colpi di scena.

COLLEGATO: Cose che rendono Atelier una serie di JRPG da provare assolutamente

In definitiva, il ciclo di gioco di Atelier Ryza 2 si riduce alla stessa formula della maggior parte della serie: Ryza deve raccogliere ingredienti per la sua alchimia. C’è anche una trama decente.

17 The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel 3 (Punteggio: 82)

Sviluppatore

Nihon Falcom

Sottogenere

A turni

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Sebbene originario degli anni ’80, il franchise di Nihon Falcom ha davvero preso slancio con The Legend of Heroes: Trails in the Sky del 2004. Nel 2013, la serie ha lanciato l’arco “Trails of Cold Steel”, una saga in quattro parti che comprende alcune delle costruzioni di mondo più intricate nel genere JRPG.

Il più apprezzato del gruppo, The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel 3, presenta numerose migliorie sulla qualità della vita, soprattutto per quanto riguarda le battaglie a turni. Poiché ogni capitolo si basa sul precedente, Trails of Cold Steel 3 non può essere raccomandato come gioco autonomo; fortunatamente, la serie ha prodotto solo titoli eccellenti.

16 Tales Of Arise (Punteggio: 82)

Sviluppatore

Bandai Namco Studios

Sottogenere

Azione

Link Amazon

N/A

Con Tales of Zestiria, Berseria, Vesperia e l’Arise del 2021, i possessori di PS4 alla ricerca di un solido JRPG d’azione non possono sbagliare. Tales of Arise sembra un passo avanti significativo per la serie, almeno dal punto di vista tecnico. Anche se non è proprio allo stesso livello di un Final Fantasy, Tales of Arise è visivamente piacevole, con i design dei personaggi principali particolarmente ben realizzati.

La trama affronta anche temi maturi come la discriminazione e ha un tono più cupo rispetto alla maggior parte degli altri titoli del rinomato franchise di JRPG. Il combattimento è naturalmente incredibile.

15 Atelier Sophie 2: The Alchemist Of The Mysterious Dream (Punteggio: 82)

Sviluppatore

Gust

Sottogenere

A turni

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

L’ultimo capitolo nella franchise incentrata sull’alchimia di Gust offre qualche piccola miglioria rispetto al suo predecessore immediato, qualcosa che è diventato un elemento fisso della serie. Atelier Sophie 2 ambienta la sua storia in modo piuttosto eccitante quando la protagonista omonima e Plachta vengono teletrasportate in un nuovo mondo e separate; tuttavia, il gioco stabilisce rapidamente il tono tranquillo e rilassato tipico degli slice of life che i fan si aspettano dalla licenza JRPG.

Atelier Sophie 2 ha i sistemi di combattimento e di creazione più solidi della franchise fino ad ora, entrambi costruiti sulle solide basi del primo Sophie e di Ryza 2. Il mondo è anche piuttosto ampio e, a tratti, splendido.

14 Persona 5 Strikers

Sviluppatori

Omega Force, P-Studio

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Persona 5 Strikers si qualifica appena come JRPG poiché il sistema di combattimento del gioco è ispirato ai titoli Musou; tuttavia, lo spin-off ha abbastanza elementi di gioco di ruolo da giustificare una raccomandazione. I fan di Persona 5 che vogliono semplicemente passare più tempo con i Ladri Fantasma possono esaudire il loro desiderio giocando a Strikers, che si svolge dopo gli eventi del gioco originale.

Anche se non raggiunge le vette del titolo principale, lo spin-off racconta comunque una storia decente e lunga. Questa volta, i Ladri si trovano a fare un viaggio in tutto il Giappone, dove devono fermarsi periodicamente per cambiare il cuore di qualcuno, un processo che avviene entrando nella Prigione di quella persona. Il combattimento hack and slash di Strikers è vistoso e appagante. Pur non essendo particolarmente profondo, ogni personaggio ha le sue sfumature, il che aiuta a prolungare la longevità del gameplay.

13 NieR Replicant ver.1.22474487139… (Punteggio: 83)

Sviluppatore

Cavia

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Mentre NieR: Automata è un gioco d’azione con elementi di gioco di ruolo, NieR Replicant è un JRPG in tutto e per tutto, sebbene con un combattimento in tempo reale. Un remaster del gioco del 2010, NieR Replicant ver.1.22474487139… affina leggermente il combattimento e alcune missioni secondarie, senza però trasformare l’esperienza in qualcosa di nuovo.

RELATED: NieR Replicant Vs NieR Automata: Which Is The Better Game In The Series

La prima metà di NieR si svolge come un JRPG di routine, soprattutto per quanto riguarda la presentazione del mondo desolato e le missioni secondarie noiose. Tuttavia, questo si ripaga in modo significativo più avanti nel gioco.

12 Yakuza: Like a Dragon (Punteggio: 84)

Sviluppatore

Ryu Ga Gotoku Studio

Sottogenere

A Turni

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

In una mossa sorprendente, la franchise Yakuza di Sega si è allontanata dalle sue radici di picchiaduro per il suo settimo capitolo principale, optando invece per un sistema di combattimento a turni. Yakuza: Like a Dragon segna un nuovo inizio per la amata serie, in quanto l’RPG offre anche un nuovo protagonista e ambientazione.

Come tende ad accadere con questa serie, il sistema di combattimento di Yakuza: Like a Dragon gioca un ruolo secondario rispetto alla fantastica storia del gioco, ai personaggi memorabili e al suo unico senso dell’umorismo. Copiando Dragon Quest e Final Fantasy, il sistema a turni di Yakuza: Like a Dragon imita rispettosamente i veterani del genere JRPG, ma inserisce comunque la propria personalità. Speriamo che questa sia solo il primo capitolo di una nuova era di Yakuza.

11 Ni No Kuni 2: Il Destino di un Regno (Punteggio: 84)

Sviluppatore

Level-5

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Scoprilo qui!

Un sequel del classico JRPG, Ni No Kuni 2: Il Destino di un Regno è un gioco bellissimamente animato che dà vita a immagini anime evocative dei film di Hayao Miyazaki.

Molti giocatori amano Ni No Kuni 2 per come si attiene agli elementi tradizionali dei JRPG pur cercando di dare nuova vita a alcuni di quei concetti. Carino, coinvolgente e magistralmente realizzato, questo gioco rappresenta un ottimo punto di partenza per i giocatori nuovi ai JRPG anche se è un sequel perché è una nuova storia nel franchise.

10 Valkyria Chronicles 4 (Punteggio: 85)

Sviluppatore

Sega

Sottogenere

Tattico

Link Amazon

Scoprilo qui!

Non esiste un altro franchise simile a Valkyria Chronicles, e questo va oltre i ristretti confini del genere JRPG. Dopo due sequel leggermente deludenti e uno spin-off confuso, la serie di Sega è tornata in forma con il suo quarto capitolo. Influenzato pesantemente dalla Seconda Guerra Mondiale, Valkyria Chronicles 4 mescola con naturalezza la tattica, il gameplay sparatutto in terza persona e una trama profonda carica di cuore.

Anche se una certa familiarità con i capitoli precedenti non fa male, Valkyria Chronicles 4 funziona bene come punto di ingresso nella serie.

9 Ys 8: Lacrimosa di Dana (Punteggio: 85)

Sviluppatore

Nihon Falcom

Sottogenere

Azione

Link Amazon

Scoprilo qui!

Ys è un franchise di lunga data, ma nessuno dovrebbe farsi scoraggiare da questo gioco. Anche se alcuni dettagli della trama potrebbero richiedere una ricerca su internet, questo è comunque un gioco divertente e molto coinvolgente che vanta un sistema di combattimento incredibile che gli ha fatto vincere un premio.

Più che altro, per la maggior parte delle persone, Ys 8 rappresenta l’apice del franchise di Nihon Falcom, dove lo sviluppatore ha argomentato perfettamente la sua formula offrendo un’esperienza accessibile, cosa che era un problema con i capitoli precedenti.

8 Final Fantasy 9 (Punteggio: 85)

Sviluppatore

Gust

Sottogenere

Turn-Based

Link Amazon

N/A

Un titano dell’era PlayStation 1, Final Fantasy 9 è un gioco molto amato della serie grazie al suo distacco dagli elementi tradizionali di Final Fantasy, evitando temi oscuri per adulti e concentrando invece su un’avventura affascinante e una toccante storia d’amore.

Questo gioco ha ricevuto diverse remasterizzazioni e riedizioni, il che migliora la sua accessibilità nonostante Final Fantasy 9 sia un gioco di vent’anni fa. Già dotato di grafica potente per un gioco PS1, la grafica ora aggiornata migliora l’esperienza del giocatore e rende il gameplay ancora più piacevole.

7 Final Fantasy 12: The Zodiac Age (Punteggio: 86)

Sviluppatore

Square Enix

Sottogenere

Open-World

Link Amazon

Dai un’occhiata qui!

Un gioco di Final Fantasy che ha veramente spinto i limiti della serie, Final Fantasy 12: The Zodiac Age è principalmente conosciuto per il suo rinnovamento del sistema di combattimento della serie. Allontanandosi dal classico combattimento a turni che interrompeva il gameplay, questo gioco è stato il primo a integrare il combattimento in modo fluido nel movimento standard del giocatore, consentendo ai giocatori di muoversi liberamente mentre combattono o di evitare completamente i nemici.

Il gioco ha ricevuto anche elogi per aver spinto ulteriormente i limiti delle convenzioni di Final Fantasy e per aver introdotto l’idea di un’ambientazione open-world e un sistema di classi. In definitiva, Final Fantasy 12: The Zodiac Age è amato come un JRPG che rispetta le aspettative del genere pur introducendo idee innovative.